Project Description

Centro Socio Riabilitativo per Disabili Fiordaliso

Dove si trova

Il Centro, secondo l’accreditamento regionale, comprende due moduli di accoglienza residenziale, ciascuno con 8 posti letto e spazi per le attività socio-riabilitative diurne, disposti su una declive collina, immersi nel verde.

Un modulo è denominato Andromeda, l’altro Letizia. Entrambi sono ubicati in Catanzaro in via Teano Località Aranceto.

Il Centro è aperto all’accoglienza anche di persone con disabilità che non frequentano le strutture residenziali con una disponibilità di 5 posti.

Le attività socio-riabilitative diurne si svolgono presso gli spazi coperti del Centro Diurno Fenice ubicato in Catanzaro alla via Emilia n. 88.

I due moduli sono stati inaugurati nel 2002.

La struttura

I due moduli sono ricavati in due distinte ville che si sviluppano tutte a piano terra.

In ognuna, la zona giorno comprende un salone-sala da pranzo, la cucina, la dispensa, bagni per gli ospiti, per il personale e per i visitatori. La zona notte, invece, comprende 5 camere doppie, bagni per gli ospiti e un bagno attrezzato.

Tutte le nostre strutture sono prive di barriere architettoniche e dotate di sistema di condizionamento.

Il Centro dispone di un automezzo attrezzato per il trasporto di persone con disabilità.

Le persone ospitate

Il Centro si pone l’obiettivo di promuovere per l’ospite un progetto personalizzato di futuro, connesso con la quotidianità della vita familiare e la possibilità di integrarsi con il territorio di residenza mediante attività di riabilitazione sociale.
I nostri ospiti, di età superiore a 18 anni, hanno deficit funzionali derivati dalla perdita di capacità fisiche, psichiche o psico-fisiche, sensoriali, a seguito di eventi morbosi che determinano sul piano dei bisogni assistenziali situazioni di disabilità e di dipendenza.

La vita nel Centro si ispira ai valori che Fondazione Betania ha scelto per poter garantire una vita di tipo familiare serena, solidale e partecipativa tra le persone che la abitano, tra queste e lo staff e tra tutti loro e il territorio.

La nostra assistenza

I nostri obiettivi sono:

  • Assicurare permanentemente alla persona con disabilità un contesto di vita adeguato alle sue necessità non solo di mera sopravvivenza ma anche e soprattutto di qualità dell’esistenza con particolare riferimento alle esigenze di socializzazione.
  • Minimizzare per quanto possibile il trauma della perdita del contesto familiare.
  • Provvedere a soddisfare le prerogative della vita di relazione.
  • Assicurare le attività assistenziali di natura sociale e sanitaria, in collaborazione con i servizi e le Agenzie del territorio preposte a garantire tali diritti.
  • Proseguire e/o promuovere gli opportuni processi di integrazione ed inclusione sociale.

Le attività diurne di riabilitazione sociale sono finalizzate a:

  • sperimentare forme e modalità di benessere personale all’interno di ambienti ricchi di stimoli;
  • acquisire maggiore consapevolezza di sé attraverso la partecipazione a percorsi occupazionali e creativi;
  • soddisfare interessi diversificati di natura espressiva (canto, danza, recitazione, musica);
  • vivere momenti e modalità adeguate di socializzazione e di integrazione con il territorio;
  • soddisfare interessi di natura ludica e ricreativa;
  • fare esperienze di vita all’aperto;
  • mantenere e potenziare le autonomie personali e sociali;
  • raggiungere stabilità nel comportamento e nella capacità di attenzione e di vivere le emozioni.

Altre attività, non comprese nei servizi standard, sono da definirsi di volta in volta con il familiare referente della persona ospite, ove esistente, con altri referenti e/o tutori, curatori e amministratori di sostegno.

Il costo delle prestazioni aggiuntive è a totale carico della persona ospite.

Per facilitare la realizzazione delle attività, con l’équipe di struttura il Centro cura i rapporti con realtà associative di volontariato e gruppi esistenti sul territorio; cura la programmazione e la partecipazione a iniziative e momenti di carattere comunitario volte a dare visibilità e/o coinvolgere la realtà territoriale; promuove le condizioni ambientali, relazionali e psicologiche necessarie alla realizzazione del benessere e di tutte le potenzialità di crescita e di autonomia.

Le strutture residenziali svolgono la loro attività in tutto l’arco delle 24 quotidiane e per 365 giorni all’anno. Le attività diurne di riabilitazione sociale sono svolte, per cinque giorni a settimana e per almeno quattro ore al giorno.

Modalità di accesso

Per l’accesso al Centro la domanda deve essere presentata direttamente al comune di residenza della persona interessata.

La presa in carico avviene previa comunicazione telefonica alla persona o ai familiari, con i quali viene organizzato un colloquio preliminare all’ammissione per concordare la data, raccogliere le notizie di natura sociale, assistenziale e sanitarie. Contemporaneamente si forniscono tutte le informazioni relative all’organizzazione della struttura sulla base del Regolamento e della Carta dei Servizi.

L’utente partecipa al costo della retta che sarà determinata dal comune in funzione del suo reddito.

E’ possibile accedere alle prestazioni offerte dal Centro anche in regime di solvenza (privato a pagamento). E’ sufficiente presentare richiesta direttamente all’Ufficio Accettazione della Fondazione Betania Onlus, Casa dell’Azalea (p. terra), Via Molise n. 21, quartiere Santa Maria – 88100 Catanzaro.

Servizi della struttura

Agli ospiti vengono garantite le seguenti attività:

  • Di tipo alberghiero (alloggio, pasti, servizio lavanderia, ecc.), preferibilmente da gestire con la partecipazione attiva degli ospiti
  • Assistenza agli ospiti nell’espletamento delle normali attività e funzioni quotidiane
  • Attività educative finalizzate al mantenimento delle abilità fisiche, cognitive, relazionali e delle autonomie personali
  • Di mantenimento dei rapporti con i nuclei familiari, ove esistenti, con altri referenti e/o tutori, curatori e amministratori di sostegno, anche al fine di favorire i rientri temporanei in famiglia
  • Interventi di tutela della salute personale assimilabili a forme di assistenza rese a domicilio, quali l’assistenza nell’assunzione dei farmaci. Le altre prestazioni a carattere sanitario − di medicina generale, di medicina specialistica e di tipo infermieristico − non comprese nelle attività proprie della struttura, ma comunque necessarie per l’attuazione dei piani individualizzati, sono assicurate dai servizi territoriali e ospedalieri del Servizio Sanitario Regionale alle condizioni previste per la generalità dei cittadini
  • Sviluppo di rete di contatti che faciliti l’integrazione sociale dell’utente attraverso l’utilizzo dei servizi attivi nel territorio
  • Attività, a livello di gruppo, formative e ricreative, tendenti a promuovere forme di inclusione sociale